<< Previous Next >>

Dendrocopos major


Dendrocopos major
Photo Information
Copyright: Nico Zanghierato (nicozanghi) Gold Star Critiquer/Gold Note Writer [C: 129 W: 1 N: 494] (2240)
Genre: Animals
Medium: Color
Date Taken: 2012-03-22
Categories: Birds
Camera: Canon EOS 7D, Canon EF100-400mm f/4.5-5.6 L IS USM
Exposure: f/9.0, 1/160 seconds
More Photo Info: [view]
Photo Version: Original Version
Date Submitted: 2012-04-11 12:33
Viewed: 1779
Points: 6
[Note Guidelines] Photographer's Note
So che la foto non è delle migliori, ma e una preda che la inseguivo da tempo ed ho voluto postarla un saluto.

Ordine: Piciformi

Famiglia: Picidi

Genere: Dendrocopus

Specie: Dendrocopus major


E' la specie più conosciuta del suo genere.

Il picchio rosso maggiore (Dendrocopus major), lungo circa 23 cm, è nero con le parti inferiori, le spalle ed alcune zone del capo bianche. Il vertice è nero negli adulti e rosso nei giovani, le copritrici inferiori della coda sono rosse, e rossa nel maschio è anche la nuca.

Vola a sbalzi e con una velocità notevole, però è poco resistente; sul terreno scende di rado, ma quando lo fa vi saltella con una certa disinvoltura.

Vive in tutta l'Europa ad eccezione dell'Irlanda e delle regioni più settentrionali della penisola scandinava e della Russia. In Asia non manca in nessuna delle zone boscose della Siberia.

In Italia è frequente, stazionario ed erratico, sia nei boschi delle pianure che in quelli montani. In Sardegna e Corsica è rappresentato da una razza particolare, il Dendrocopus major harterti.

In Campania è presente nel Parco Nazionale del Vesuvio in particolare nell'area di Ottaviano e fra Terzigno e Torre del Greco fino alla reggia di Portici.

Abita i boschi estesi di latifoglie e conifere, i campi alberati ed i parchi e d'inverno compare anche nei giardini. Ha una particolare predilezione per i boschi di pioppi, olmi e salici.

Di regola è sedentario, ma ogni tanto si possono osservare massicce migrazioni a sud da parte degli individui che abitano la zona più settentrionale dell'area di distribuzione della specie.

Per il nido utilizza spesso le buche scavate da altri picchi.

L'accoppiamento avviene agli inizi della stagione primaverile, e la femmina depone da 4 a 6 uova piccole, allungate e molto fragili che cova alternandosi con il maschio per circa 16 giorni.

La prole viene accudita con grande affetto finché non sia in grado di procurarsi il cibo da sola.

Il picchio rosso maggiore si ciba di insetti e delle loro larve, di nocciole e anche di bacche. In alcuni casi i picchi depredano le uova di altre specie e se si presenta l'occasione anche i nidiacei.

In agosto comincia a raccogliere pigne e ne fa delle riserve di cibo per i mesi invernali

Marco2010 has marked this note useful
Only registered TrekNature members may rate photo notes.
Add Critique [Critiquing Guidelines] 
Only registered TrekNature members may write critiques.
Discussions
None
You must be logged in to start a discussion.

Critiques [Translate]

Ciao Nico,
ne ho fatte di peggio di fotografie nell'intento di beccarlo e non ci sono riuscito ! Ma sono contento della tua cattura che va ha aumentare il "carniere".
Complimenti
Ciao Vanni

Ciao Nico.
Ottima cattura di questo picchio,un soggetto molto difficile da fotografare,però ne valsa la pena,bravo.
Ciao Marco.
Grazie della condivisione.

Ciao Nico. Bella ambientazione per un soggetto che ogni tanto vedo in giro ma che non provo neanche a fotografare tanto sono impedito con gli uccelli. Non sei stato fortunato perchè lo avevi in ombra. Intrigante cornice vegetale colpita dalla luce.

Roberto

Calibration Check
















0123456789ABCDEF