<< Previous Next >>

Charadrius alexandrinus - femmale


Charadrius alexandrinus - femmale
Photo Information
Copyright: Vanni Bellettato (vanni2009) Gold Star Critiquer/Gold Note Writer [C: 278 W: 4 N: 1118] (6160)
Genre: Animals
Medium: Color
Date Taken: 2011-05-20
Categories: Birds
Camera: Canon EOS 7D, Canon EF 300/4 L IS USM + 1,4X Canon, Lexar CF16GB400xUDMA
Exposure: f/5.6, 1/250 seconds
More Photo Info: [view]
Photo Version: Original Version
Date Submitted: 2011-07-05 14:39
Viewed: 2452
Points: 26
[Note Guidelines] Photographer's Note
Il fratino eurasiatico o più semplicemente fratino (Charadrius alexandrinus, Linnaeus 1758), è un uccello della famiglia dei Charadriidae.
Il fratino è una specie politipica a distribuzione subcosmopolita; si concentra nella ecozona paleartica (comprendente Europa, Asia e Africa settentrionale). E' una specie migratrice, che in Italia tende a nidificare (nella stagione estiva) nelle coste perlopiù insulari (Sardegna, Sicilia e isole satelliti). La popolazione centro - meridionale è nota un carattere spiccatamente sedentario. In Italia tuttavia il fratino dimostra una distribuzione discontinua, in quanto presenta grandi vuoti di areale (superficie abitata da un taxon), vedi Liguria, Medio Adriatico e basso Tirreno. Dagli anni '80 si sono stabilizzati siti di nidificazione in Emilia Romagna e dal '77 in Toscana (sul torrente Trasubbio), conferendo a queste due regioni il "titolo" di areali storici di nidificazione. Uscendo dalla nostra penisola possiamo vedere che questo uccello si può ritrovare anche in Nord America, isole dell'America Centrale, Sud America, Asia e Africa settentrionale. Sappiamo inoltre che in America il fratino si riproduce localmente nell'interno settentrionale e sulle coste sia del Pacifico sia del Golfo.
Il fratino predilige litorali sabbiosi o ghiaiosi, nidificando in zone perlopiù prive di vegetazione e nei pressi di bacini di acqua dolce o salata, oppure in zone umide, costiere ricche di spazi aperti argillosi (saline, lagune, piane di marea, pianure e stagni salati).
I bacini acquatici dove esso nidifica raramente si trovano nell'entroterra.
Fuori dal periodo di riproduzione frequenta arenili e zone fangose.
Le popolazioni continentali del fratino hanno carattere migratorio-dispersivo, muovendosi nel periodo tra luglio - novembre e tra metà febbraio - marzo (al termine del periodo riproduttivo) in direzione dell'Africa e delle coste sud del mediterraneo.
Questo uccello non presenta differenze sul carattere migratorio in base al sesso, ma in base al luogo di nidificazione. gli esemplari settentrionali migrano di più di quelli meridionali (molto probabilmente a causa dell'escursione termica tra le due zone d'Italia,che manifesta al settentrione temperature rigide e quindi una maggiori necessità di migrare in luoghi più caldi).
Annualmente vengono registrati assembramenti di popolazioni migratorie del fratino con popolazioni locali, soprattutto nelle zone insulari della nazione.
Questo uccello ha uno svernamento regolare. Il censimento risalente al 1996 - 2000 ha fatto notare che il 75% della popolazione nazionale, si suddivide nei 9 siti, da allora considerati i più importanti:
- 3 in Sardegna: Oristano (max. 562 ind.), stagno di Cagliari (max. 905 ind.) e Palmas - S.Antioco (max 810 ind.)
- 1 in Puglia: Manfredonia (max 706 ind.)
- 2 nell'Alto Adriatico: Delta del Po ( max. 102 ind.) e Laguna di Venezia (200 ind.)
- 1 in Sicilia: Saline di Trapani ( 600 - 800 ind.)
- 1 in Toscana: Laguna di Orbetello (max. 60 ind.)
- 1 nel Medio Adriatico: Baccetti (max 90 - 100 ind.)

CeltickRanger, lousat, maaciejka, marius-secan, paolo49 has marked this note useful
Only registered TrekNature members may rate photo notes.
Add Critique [Critiquing Guidelines] 
Only registered TrekNature members may write critiques.
Discussions
None
You must be logged in to start a discussion.

Critiques [Translate]

Hello Vanni

Beautiful photo with fine POV, DOF and framing,
excellent focus sharpness details of the subject,

TFS

Asbed

The plover stands out well from the background. Good photo in the habitat. regards yiannis

Ciao Vanni,
Bellissimo questo piccolo pennuto!
Ottima la ripresa che lascia spazio al contesto naturale in cui si trova e belli i colori.
Buona anche la nitidezza.
complimenti
Manuel

Ciao Vanni,

What a really splendid capture of this fine Bird, nice point of view, good sharpness with lovely natural colours, excellent work here Vanni and well done, have a nice day,

really a perfect bird photography. wonderful background. sharpness and contrast is good. good clarity. thanks for sharing.

  • Great 
  • lousat Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 6595 W: 89 N: 15659] (65489)
  • [2011-07-06 2:43]

Ciao Vanni,una composizione molto bella e particolare,con ottima messa a fuoco e gestione del bianco sul soggetto ed un'ambientazione molto soft e delicata,non era facile con questa luce bassa.Ottimo lavoro,buona giornata,Luciano

Ciao Vanni. iComplimenti per la cattura e per l'inserimento nell'ambiente sfocato con macchie di colore.

Roberto

Grandiosa immagine di questo fratino( difficile immagino la ripresa perché sono sempre di corsa!)
Perfettamente dettagliato il soggetto e piacevolmente sfocato lo sfondo, colori morbidi e naturali:tutto OK!
Ciao
Fabrizio

Hi Vanni,
what a nice photo of this small bird!
Excellent point of view. Nice natural colours. Very good depth of field.
Thanks for sharing,
Maciek

Ciao Vanni, grazioso uccellino in una bella ambientazione naturale, ottima nitidezza, buona messa a fuoco e bei colori naturali, bravo, ciao Silvio

Hello Vanni,
A wonderful capture with amazing details and very good focus as usual.
Exceptional clarity and good light light.
The contrast against the background is excellent.
Marius.

Ciao Vanni, altro grande scatto fra l'altro ripreso dalle mie parti. Un'altra ottima immagine ed una splendida cattura. Un saluto, Paolo

Excelente aportación para Tn. Bien aislado el elemento principal
con naturalidad en los colores y buena luz.
Un abrazo Vanni: Josep Ignasi.

Calibration Check
















0123456789ABCDEF